Write me: scrivimi@silviavolpi.it
Sulromanzo.it
29 agosto 2019
a cura di Annamaria Trevale

“Il giallo è il meccanismo che mi consente di dire al lettore che può fidarsi: scrivo una storia, invento personaggi e chi legge sa che lo sto accompagnando a scoprire una qualche verità. Chi ha il libro in mano voglio che si senta rassicurato”.

Una “direttora” alle prese con un giallo. Leggi l’intervista a Silvia Volpi su Sulromanzo.it

ICrewPlay Libri
16 agosto 2019
a cura di Erika Zappoli

Quando ho letto il titolo del romanzo ho subito pensato ad un errore, errore che si ripete spesso nel romanzo. Invece con mia grande sorpresa Silvia Volpi spiega alla fine il perché di questa parola. Io l’ho trovata una cosa molto bella.

Leggi la recensione su ICrewPlay.com

First Lady
agosto 2019
a cura di Gabriele Ottaviani

È la storia di un apparente suicidio a Pisa dove una coppia di giornalisti si butta a capofitto nell’indagine per scoprire la verità. Lei è Elsa Guidi, direttrice del quotidiano La Piazza, donna raffinata e di carattere, madre di due adolescenti e moglie di un imprenditore; lui è Tommaso Morotti, il cronista di nera del giornale, alto bello e giovane livornese, il preferito della “direttora”. Una mattina un elettricista vola dall’alto di un palazzo e muore a due passi dalla Torre Pendente. Una notizia da archiviare in fretta ma Morotti intuisce che qualcosa non torna e in sella al suo scooter si precipita in redazione dove Elsa Guidi riceve una busta anonima. Cosa è successo? Una storia intrigante e divertente. Il finale vi emozionerà grazie alla scrittura brillante dell’autrice.

Libri e Recensioni
16 luglio 2019
a cura di Tatiana Vanini

La trama si sviluppa da una morte che non bisogna avere fretta di archiviare o catalogare. Le apparenze ingannano e in questo caso c’è molto di nascosto da portare a galla. Per risolvere il mistero prima della polizia saranno necessari conoscenze, abboccamenti, soffiate e una direttora sempre di corsa, spinta a mille. Un romanzo che alla fine ci dimostrerà il suo lato umano, di cuore e pancia, andando a toccare le corde dell’animo con un movente potente.

Leggi la recensione su LibrieRecensioni.com

L’Arno
11 luglio 2019

A proposito di Alzati e corri, direttora

Quanto c’è del tuo lavoro nella storia che racconti?
Cosa c’è dietro quel “direttora”?

Curiosi? Ho risposto su L’Arno.it

Giallo e Cucina
18 giugno 2019
a cura di Dario Felice Brunetti

L’autrice ha creato un personaggio umano, e proprio per questa sua caratteristica riesce ad entrare nel cuore del lettore. A primo impatto è scontrosa e quasi saccente, ma la fiducia che ripone nei suoi collaboratori la rende un capo da stimare.

L’autrice si è servita della sua esperienza in un quotidiano per creare una storia e protagonista frizzante, originale e con caratteristiche uniche, proprio come il romanzo in sé. Un ottimo esordio, fresco e genuino.

Leggi la recensione su GialloeCucina.it

Il blog di Giuseppe Previti
8 giugno 2019
a cura di Giuseppe Previti

Una giornalista, Silvia Volpi, che scrive di giornalisti, ma non solo, attorno a loro costruisce una storia gialla con molti risvolti in rosa, una storia tutta effervescente, il che di questi tempi è oltretutto una rarità.

Leggi la recensione su GiuseppePreviti.it

Contorni di Noir
5 giugno 2019
a cura di Cecilia

Molto divertente questo romanzo, supponiamo il primo di una nuova e divertente serie, con la Guidi intenta a far funzionare il suo giornale, Morotti e la redazione scattanti agli ordini della direttora. Quando un personaggio prende vita nella quotidianità dell’autore con tale forza, non potrà che fare un’entrata dirompente nella vita di quanti sceglieranno di leggere la sua storia.

Protagonista frizzante, originale e con caratteristiche uniche, proprio come il romanzo.

Leggi la recensione su ContorniDiNoir.it

Ordine dei Giornalisti
23 maggio 2019

Il libro di Silvia Volpi racconta la vita di redazione di un giornale, prendendo spunto proprio dalla vita stessa dell’autrice: Silvia infatti lavora al quotidiano “Il Tirreno” come segretaria di redazione e vive a Pisa con il marito e tre figli.

Una vita per la carta stampata che oggi diventa un giallo da leggere con il sorriso sulle labbra.

Leggi la recensione su ODG.Toscana.it

Thriller Pages
7 maggio 2019

Tommaso Morotti, livornese, è un piacente cronista di nera che lavora per La Piazza. La sua capa è la direttora del giornale, l’inflessibile, vivacissima cinquantenne Elsa Guidi: un marito e due figli adolescenti – che la tengono impegnata con richieste di ogni genere –, abbigliamento impeccabile e lingua tagliente, esce da casa tutte le mattine alle sei per allenarsi e ritagliarsi un momento tutto per sé: ha deciso di prepararsi per la maratona…

… continua a leggere su ThrillerPages.com

GiltMagazine
6 maggio 2019
a cura di Ilaria Nassa

Un personaggio potente e autoritario, ma improntato al gioco di squadra, perché sa che così le cose funzionano, in una redazione, in casa, nella vita.
Il giallo è efficace: cattura e stuzzica il cervello con intelligenza e sagacia e offre un distinto ma sinergico spazio sulla scacchiera delle indagini sia alle forze dell’ordine che ai giornalisti.

Leggi la recensione su GiltMagazine.it

MilanoNera
30 aprile 2019
a cura di Claudia Sermarini

È un giallo brillante e unico nel suo genere: protagonisti non sono i classici detective o poliziotti occupati a trovare indizi, impronte e prove di ogni genere, ma protagonista è la redazione di una testata giornalistica intenzionata a scovare la verità.

Leggi la recensione su MilanoNera.com

Leggi l’intervista a Silvia Volpi su MilanoNera.com

Live Versilia
15 aprile 2019

Silvia Volpi, giornalista de Il Tirreno di Livorno di cui cura la segreteria di redazione,  scrive si sé che fin da piccola ha amato le storie degli altri, anche quelle di cronaca pura.

Dalla curiosità nell’osservare i fatti e le persone, nasce subito, infatti, la necessità di raccontare le storie e di fermarle con le parole.

Una predilezione soprattutto nel raccontare la vita della gente comune, persone che per qualche ragione hanno una storia da tirare fuori, legami familiari, grandi cambiamenti, drammi, successi.

Leggi l’articolo completo su LiveVersilia.it

Il Tirreno
11 aprile 2019

Un giallo delizioso e spumeggiante da leggere tutto d’un fiato. Dalla penna di questa brillante scrittrice esce un personaggio nuovo e molto particolare. Una donna, anzi una direttora, che si trova a dover indagare su un fatto ingarbugliato.

Leggi la recensione su ilTirreno.it

Il Tempo
aprile 2019

Un giallo godibilmente ironico in cui al lettore è dato insieme di divertirsi e allenare l’acume fiutando le tracce che conducono alla soluzione del caso.

Tutta Toscana Libri
aprile 2019
a cura di Nicola Stefanini

Dopo tanti commissari e detective, lei sceglie una giornalista per risolvere il suo giallo. «Sì, è un personaggio nuovo, e anche la storia si svolge secondo i tempi della cronaca giornalistica. È un racconto diverso da quelli noir o con protagonisti dei poliziotti. Ha un passo più leggero, con venature ironiche, che parla anche del territorio e delle persone che ci vivono».

Leggi l’intervista su TuttaToscanaLibri.it

Libri Mondadori
aprile 2019

La “direttora” che anima questo giallo al femminile divertente e ironico, in cui le donne sono protagoniste assolute, ha preso molto dalla sua creatrice. Stesso mestiere – entrambe sono giornaliste -, stessa tenacia e stesso entusiasmo nell’affrontare i misteri della vita.

Leggi l’approfondimento su LibriMondadori.it

ThrillerNord
aprile 2019
a cura di Sabrina De Bastiani

“Battono cuori in questo romanzo, pulsano vita le pagine e con loro la città”.

Clicca e leggi l’articolo su ThrillerNord

Letture
aprile 2019

È possibile educare alla lettura? Se sì, come?

Come si diventa scrittori?

Quali consigli si sente di dare ad un aspirante scrittore?

Leggi l’intervista completa su Letture.org

La Biblioteca di Eliza
29 marzo 2019

Silvia Volpi ha scritto un giallo delizioso, spumeggiante, tutto al femminile, da leggere con il sorriso sulle labbra.

Leggi l’approfondimento su LaBibliotecaDiEliza.com